Torrione Art Gallery a Ferrara in mostra i giovani talenti

In un'ottica di promozione culturale per la cittadinanza, dal 2012 il Jazz Club ospita Torrione Art Gallery mostra ideata dalla giovane curatrice e scrittrice ferrarese Eleonora Sole Travagli.

Torrione Art Gallery nasce dalla riflessione della Travagli sullo stretto legame tra arte e musica che ha influenzato la storia e in particolare la storia del Jazz. Il progetto da l’opportunità di entrare in contatto con i protagonisti implicati in questa avventura attraverso una fruizione intima e raccolta delle opere, avvolta da un’atmosfera unica, che esula totalmente dai canoni talvolta imposti da taluni allestimenti museali.

Dal 2013 Endas Emilia Romagna sostegne il progetto in collaborazione con Regione Emilia Romagna.

Tutte le edizioni:

2013

Sfiggy. Il giovane artista ferrarese Alessio Bolognesi entra in contatto con i grandi della musica jazz in un progetto ideato in esclusiva per il Torrione San Giovanni che prevede l’incontro tra jazz e pop art.

2014

You ain’t gonna know me ‘cos you think you know me. Personale di Matteo Mangherini, giovane fotografo di Comacchio, con un progetto concepito ex novo in esclusiva per il Jazz Club Ferrara il cui tema principale è la musica jazz e la musica in generale.

2015

Birds in jazz. Personale di Donald Soffritti e Simone Di Meo, due tra i più giovani e immaginifici illustratori Disney Italia, che con le loro curiose “paperizzazioni” hanno trasformato autentiche icone del jazz, da Miles Davis a Paolo Fresu, passando per Louis Armstrong e Chris Potter, nei protagonisti di un inedito ed avvincente fumetto.

2016

Note in bianco e nero. Personale di Michele Bordoni. Classe 1985, è affascinato sin da piccolo dalla fotografia grazie alle diapositive del padre, concretizza questo suo interesse solo nel 2009 con l’acquisto della prima reflex. Con le sue immagini Bordoni mira a rappresentare al meglio la realtà, cogliendo le sensazioni del momento e tentando, con grande umiltà, di trasmettere emozioni.

2017

San Francisco Almost Blue. Personale di Paolo Maiarelli. Maiarelli è di Ferrara, ha venticinque anni e la musica è il suo interesse principale. La mostra è una raccolta di scatti rubati alle strade della metropoli californiana in cui frammenti di malumore e di ironia compongono quell’ intricato puzzle chiamato vita.