L'associazione di Promozione Sociale

L'associazione senza scopo di lucro è sinonimo di volontariato?

La dicitura "senza scopo di lucro" non significa che tutti i membri dell'associazione debbano essere volontari. Tale dicitura è implicita nella definizione di associazione che deve avere come fine il raggiungimento di un beneficio collettivo e si contrappone alla definizione di società commerciale che prevede come finalità essenziale "l'esercizio di un'attività economica allo scopo di dividerne gli utili".Un'associazione, come una normale società, avrà delle entrate (offerte, eventuali incassi commerciali, entrate da attività istituzionale) e delle uscite monetarie (spese, evetuale paghe ecc.): quello che avanza è detto utile. La differenza fondamentale sta nel modo in cui viene gestito questo utile. In una società l'utile viene ridistribuito ai soci/azionissti, nelle associazioni invece l'utile, come da art. 2247 del Codice Civile, deve essere reinvestito nella attività dell'associazione e se accumulato deve essere utilizzato negli anni successivi.

Cosa occorre per costituirne una?

Le associazioni di promozione sociale (Aps) sono associazioni riconosciute e non riconosciutecostituite al fine di svolgere attività di utilità sociale a favore di associati o terzi, senza finalità di lucro.La tipologia di Aps è stata introdotta e disciplinata nell'ordinamento giuridico italiano per la prima volta dalla legge 383/2000.Le caratteristiche e il ruolo svolto dalle associazioni di promozione sociale sono molto vicine a quelle delle organizzazioni di volontariato ma, mentre le organizzazioni di volontariato non possono remunerare i soci, le associazioni di promozione sociale possono in caso di particolare necessità remunerarli.Le Aps si devono caratterizzarsi per una valenza mutualistica dei servizi erogati, anche se è indubbio che oggi le associazioni non si limitino solamente alla mera soddisfazione degli interessi e dei bisogni degli associati, ma abbiano sviluppato una forte apertura al sociale operando promozioni della partecipazione e della solidarietà attiva.In virtù del loro peculiare valore sociale la legge prevede:

  • l'istituzione di un apposito registro nazionale - regionale - provinciale al quale i soggetti in possesso dei requisiti previsti dalla legge 7 dicembre 2000, n. 383 in cui possono iscriversi le aps per ottenere delle agevolazioni previste dalla legge stessa (artt. 7-10, legge 7 dicembre 2000, n. 383)
  • osservatori nazionali e regionali dell'associazionismo (artt. 11 e ss., legge 7 dicembre 2000, n. 383)
  • particolari agevolazioni, fiscali e non (artt. 20 e ss., legge 7 dicembre 2000, n. 383)
  • la possibilità di ricevere donazioni e lasciti testamentari (con beneficio d'inventario).

Come ci si iscrive ai registri di Associazioni di Promozione Sociale in Emilia Romagna?

Ai sensi della L.R. 34 del 2002 le associazioni di promozione sociali si possono iscrivere ai registri provinciali e comunali (art. 4 e 5) tutte le associazioni che svolgano attività da almeno un anno e abbiamo i requisiti richiesti dalla L. 383/2000. Nei registri regionali possono invece iscriversi le associazioni che operino in almeno cinque province del territorio regionale attraverso articolazioni locali strutturate su base associativa e gli organismi di collegamento e coordinamento di sole associazioni di promozione sociale, di cui almeno quindici iscritte in almeno cinque registri provinciali.

Cosa è una Associazione di Promozione Sociale?

Ai sensi dell'Art. 2 della L. 383 del 2000 "sono considerate associazioni di promozione sociale le associazioni riconosciute e non riconosciute, i movimenti, i gruppi e i loro coordinamenti o federazioni costituiti al fine di svolgere attività di utilità sociale a favore di associati o di terzi, senza finalità di lucro e nel pieno rispetto della libertà e dignità degli associati". Non sono considerate invece associazioni di promozione sociale "i partiti politici, le organizzazioni sindacali, le associazioni dei datori di lavoro, le associazioni professionali e di categoria e tutte le associazioni che hanno come finalità la tutela esclusiva di interessi economici degli associati".

Quali sono gli elementi necessari per costituire una Associazione di promozione sociale?

L'associazione, affinché possa qualificarsi come associazione di promozione sociale, deve caratterizzare la propria azione non per il vantaggio dei propri soci, bensì per fini di solidarietà sociale. E' inoltre obbligatorio avere l'atto costitutivo o lo statuto redatti nella forma di atto pubblico e/o della scrittura privata autenticata e/o registrata. E' ammessa l'azione a beneficio dei propri soci per le associazioni di promozione sociale; per questo tipo di associazioni occorrono atto costitutivo e statuto in forma scritta, da iscrivere negli appositi registri nazionali o regionali. Naturalmente, per godere di molte agevolazioni fiscali è obbligatorio che l'atto costitutivo o lo statuto siano redatti nella forma di atto pubblico e/o della scrittura privata autenticata e/o registrata.