Certificato medico per attività sportive non agonistiche

Chi è soggetto all'obbligo del certificato medico?

Secondo l'art. 2 del Dlgs. 460/1997 "Per i medesimi enti - di cui alla. L. 383/2000 - non si considerano attività commerciali le prestazioni di servizi non rientranti nell'articolo 2195 del codice civile rese in conformità alle finalità istituzionali dell'ente senza specifica organizzazione e verso pagamento di corrispettivi che non eccedono i costi di diretta imputazione".

Cosa si intende per attività ludico motoria?

Per attività ludico-motorie si intendono le attività svolte in forma individuale o collettiva in contesti organizzati ed autorizzati all'esercizio di tali attività da parte di soggetti non tesserati a enti di promozione sportiva riconosciuti dal Coni. 

Chi non è soggetto all'obbligo del certificato medico?

Non sono soggette all'obbligo del certificato le attività ludico-motorie, cioè le attività svolte in forma individuale o collettiva, non occasionale in contesti organizzati ed autorizzati all'esercizio di tali attività da parte di soggetti non tesserati a enti di promozione sportiva riconosciuti dal Coni. 

Quali gli esami previsti per il rilascio del certificato?

Ai fini del rilascio del certificato medico, è necessario quanto segue:

- l'anamnesi e l'esame obiettivo, completo di misurazione della pressione arteriosa;

- un elettrocardiogramma a riposo, debitamente refertato, effettuato almeno una volta nella vita;

- un elettrocardiogramma basale debitamente refertato con periodicità annuale per coloro che hanno superato i 60 anni di età e che associano altri fattori di rischio cardiovascolare.

Allo stato attuale la Regione Emilia-Romagna garantisce che, per i minori e per i disabili di ogni età, la prescrizione dell'elettrocardiogramma non comporterà oneri a carico dei richiedenti.